Category  |  Il nostro pane quotidiano

Non smettere di costruire!

Quando arrivò l’occasione per cambiare mansione al lavoro, Simon credette arrivasse dal cielo. Pregò di prendere la decisione giusta, chiese consiglio, sentì che Dio gli stava donando l’opportunità di prendere responsabilità più grandi. Ogni cosa sembrava andare nella giusta direzione e il suo capo lo appoggiava in pieno. Poi le cose iniziarono ad andare male. Alcuni colleghi erano risentiti per la sua promozione e si rifiutarono di collaborare. Simon iniziò a chiedersi se lasciar perdere tutto.

Il potere del tocco

Il dottor Paul Brand, medico missionario in India nel Novecento, vide di persona le piaghe associate alla lebbra. Durante una visita, toccò un paziente per rassicurarlo che la cura era possibile. Gli occhi di quell’uomo iniziarono a riempirsi di lacrime. Un aiutante spiegò al Dr Brand: “Sai, nessuno ha più toccato quest’uomo per anni. Tu l’hai fatto. Sono lacrime di gioia, le sue”.

Ringraziare Dio per chi Egli è

Tra le molte frasi che si leggono sulle cartoline di auguri, una delle più toccanti è forse questa: “Grazie di essere come sei”. Se ti capita di ricevere quella cartolina, sai che qualcuno si interessa di te non perché hai fatto qualcosa di spettacolare, ma per la tua essenza.

Distrazioni pericolose

Il pittore Sigismund Goetze sconvolse l’Inghilterra vittoriana con un dipinto intitolato “Rigettato e abbandonato dagli uomini”. In questa opera, l’artista ritrae un Gesù sofferente, appena condannato, mentre è circondato dalla generazione di Goetze stesso. La gente dei suoi tempi era talmente consumata dai propri interessi—lavoro, romanticismo, politica—che erano ciechi al sacrificio del Salvatore. Indifferenti a Cristo, stavano semplicemente nella folla, proprio come aveva fatto la gente che rimase ai piedi della croce di Gesù: del tutto ignari di cosa—e chi—stavano trascurando.

Una corda d’incoraggiamento

La Steven Thompson Memorial Centipede è una corsa di cross-country diversa da tutte le altre. Ogni squadra è composta da sette membri che corrono insieme; per i primi 3 km di gara tengono tutti in mano una stessa corda, in fila, poi l’ultimo tratto corrono individualmente. Il tempo di ogni corridore, quindi, è il risultato del ritmo di squadra più la velocità individuale dell’ultimo pezzo.

Pecora sciocca, buon Pastore

Il mio amico Chad trascorse un anno a fare il pastore nel Wyoming. “Le pecore sono talmente stupide che mangiano solo quello che hanno davanti al naso,” mi disse poi. “Anche se hanno mangiato tutta l’erba che avevano davanti a loro, non alzano la testa per cercare nuovi pascoli—piuttosto iniziano a mangiare la terra!”

Chi è alla guida?

Il mio vicino Tim sul cruscotto dell’auto ha una figurina con il “mostro selvaggio”, personaggio del celebre libro per bambini Nel Paese dei mostri selvaggi.

La Sua presenza

Un padre ansioso e un ragazzino erano seduti davanti al sensitivo. “Quanto lontano andrà tuo figlio?” chiese l’uomo. “Andrà nella grande città,” rispose il padre del ragazzo, “e ci resterà per un lungo tempo”. Il sensitivo allungò al padre un talismano portafortuna e disse solennemente: “Questo lo proteggerà ovunque andrà”.

Quello che possiamo fare

Anche se ormai era confinato nel suo letto, il 92enne Morrie Boogaart continuò a confezionare a maglia berretti di lana per i senzatetto del Michigan. In quindici anni si dice che abbia fatto più di 8,000 berretti. Invece che concentrarsi sulla propria salute o sui propri limiti, il Signor Boogaart guardava a quello che poteva fare per gli altri. Era solito ripetere che quello che faceva gli dava gioia e uno scopo. Diceva anche: “Ho intenzione di continuare a fare questo finché andrò a casa col Signore,” cosa che avvenne nel febbraio del 2018. Anche se molti di coloro che hanno ricevuto uno di quei berretti non conoscono la sua storia e non sapranno mai quanto sacrificio c’è dietro a ognuno di questi, il semplice gesto d’amore di Morrie e la sua perseveranza sono stati di ispirazione per molte persone in tutto il mondo.