Our Authors

View All

Articles by Keila Ochoa

Qual è il nome di tuo padre?

Mi recai a comprare un telefono cellulare in Medio Oriente. Mi chiesero il nome, la nazionalità e l’indirizzo, poi l’addetto che compilava il modulo mi domandò: “Qual è il nome di tuo padre?” La domanda mi sorprese, non capendo perché l’informazione fosse necessaria. Nella mia cultura, conoscere il nome del padre non è importante, ma qui serviva per stabilire la mia identità. In alcune culture, le origini familiari hanno un forte valore.

Guidato da Dio

Alcuni mesi fa ho ricevuto una email che mi invitava ad aggregarmi a una comunità di “persone motivate”. Ho deciso di controllare la definizione della parola “motivato” è ho scoperto che indica qualcuno che ha un forte desiderio di successo e che lavorerà sodo per raggiungere i suoi obiettivi.

Anelli e grazia

Quando guardo le mie mani, mi viene in mente che ho perso i miei anelli, sia quello di fidanzamento che la fede di nozze. Stavo facendo mille cose contemporaneamente mentre preparavo i bagagli per un viaggio, e ancora non so dove siano finiti.

Un Pastore per la vita

Quando mio figlio ha dovuto cambiare classe e insegnante, ha protestato: “Ma io vorrei restare con quell’insegnante per tutta la vita!” Abbiamo dovuto aiutarlo a comprendere che cambiare insegnanti fa parte della vita. Forse ci domandiamo se esistano relazioni che durano davvero per tutta una vita.

Una buona eredità

Nonno e nonna Harris non avevano molti soldi, eppure ogni anno facevano di tutto per rendere speciale il Natale per me e mia cugina. C’era sempre molto buon cibo, tante risate e amore. E fin dalla tenera età ci hanno raccontato che al centro di questa festa c’è Cristo.

Meglio di una piñata

Non c’è festa messicana senza una piñata, un contenitore di cartone o terracotta pieno di dolcetti e caramelle. I bambini cercano di romperlo colpendolo con un bastone, curiosi di scoprirne il contenuto.

Ascoltare Dio

Di solito mio figlio ascolta volentieri la mia voce, tranne quando lo chiamo a voce alta e il mio tono serio è seguito dalla domanda: “Dove sei?” Quando lo chiamo in questo modo è perché ha combinato qualcosa e si sta nascondendo da me. Desidero che mio figlio ascolti la mia voce perché mi sta a cuore il suo bene e non voglio che si metta nei guai.

Il tesoro nella Tomba 7

Nel 1932 l’archeologo messicano Alfonso Caso scoprì la Tomba 7 presso il Monte Alban, ad Oaxaca. Trovò più di 400 reperti e centinaia di gioielli preziosi risalenti alle popolazioni precolombiane. Egli definì tutto questo “il tesoro del Monte Alban” e in effetti si tratta di uno dei più importanti ritrovamenti dell’archeologia messicana. Possiamo solo immaginare quale gioia Caso abbia provato mentre teneva tra le mani una coppa fatta interamente di giada purissima.

Pane!

Vivo in una piccola cittadina del Messico e tutte le mattine e sere si sente un chiaro grido per le strade: “Pane!” Un uomo con un grande cesto legato alla sua bici vende una grande varietà di pane fresco, dolce e salato. Siccome prima vivevo in una città più grande e dovevo andare al panificio per comprare pane fresco, sono moto felice che posso acquistarlo proprio davanti alla porta di casa.

Argomenti correlati

> Il nostro pane quotidiano

Gesù in incognito

Mentre una mia amica si prendeva cura della suocera, costretta a stare in casa, le domandò cosa desiderasse di più. La suocera rispose: “Vorrei che mi lavassero i piedi”. La mia amica ammise: “Odiavo farlo. Ogni volta che me lo chiedeva provavo risentimento, ma chiedevo a Dio che almeno lei non si accorgesse dei miei sentimenti”.

Da fratello a fratello

Io e mio fratello—abbiamo meno di un anno di differenza—siamo cresciuti in modo piuttosto “competitivo” (traduco: litigavamo in continuazione!). Papà capiva: anche lui aveva avuto fratelli. Mia mamma? Molto meno.

Un altro tipo di amore

Una delle mie chiese preferite nasce come associazione che, anni fa, aiutava gli ex-carcerati a reinserirsi nella società. Oggi la chiesa è piena di persone che hanno alle spalle le storie più diverse. Amo quella chiesa perché mi ricorda cosa sarà il cielo un giorno: un posto in cui uomini e donne di ogni tipo (tutti peccatori perdonati) saranno uniti insieme dall’amore di Gesù.