Our Authors

View All

Articles by Bill Crowder

Vivificati

Quando era giovane, mio padre viaggiava con un gruppo di amici per un evento sportivo fuori città quando la loro auto sbandò sull’asfalto bagnato. Ebbero un incidente—un brutto incidente. Uno dei suoi amici restò paralizzato, un altro morì. Mio padre fu dichiarato morto e portato all’obitorio. I suoi genitori, sconvolti e distrutti, andarono a identificarlo. Ma mio padre non era morto e riprese a respirare; uscì da quello che fu poi definito un coma profondo. Il loro strazio si trasformò in gioia.

Accesso completo

Alcuni anni fa, un mio amico mi invitò ad assistere con lui ad un torneo di golf professionista. Per me era la prima volta e non sapevo cosa aspettarmi. Quando arrivammo, fui sorpreso di ricevere dei regali, del materiale informativo e delle mappe con il percorso del torneo. Ciò che mi stupì di più, però, fu avere accesso all’area riservata ai VIP vicino all’ultima buca; qui mi offrirono un rinfresco e un posto in prima fila. Non avrei mai avuto accesso a quella zona se non fosse stato per il mio amico. Solo grazie a lui avevo questo privilegio: la sua mediazione era stata la chiave.

Guardare al domani

Mi piace molto guardare al cielo blu quando non ci sono nuvole. Il cielo è una parte bellissima dell’opera d’arte del nostro Creatore, fatto per darci gioia. Immagina quanto dev’essere bella la vista di cui gode un pilota da un aereo! Esistono molti termini tecnici in aeronautica per indicare un cielo limpido, ma la mia espressione preferita è questa in inglese: “You can see to tomorrow”, ovvero “Puoi vedere fino a domani”.

So tutto!

Nostro figlio e sua moglie avevano un’emergenza. Cameron, loro figlio, aveva contratto la polmonite e la bronchite e dovevano portarlo all’ospedale. Chiesero a me e mia moglie se potevamo prendere all’asilo il loro figlio più piccolo, Nathan, e portarlo a casa. Io e mia moglie Marlene eravamo felici di poter aiutare.

Salvatore senza tempo

Jeralean Talley, l’uomo più longevo della terra, è morto nel giugno del 2015 all’età di 116 anni. Nel 1995 la città di Gerusalemme ha celebrato i suoi 3,000 anni di storia. Centosedici anni per una persona sono tanti, così come 3,000 anni sono molti per una città, eppure ci sono alberi che vivono anche più a lungo. È stato stabilito che un pino dai coni setolosi nelle White Mountains della California abbia più di 4,800 anni di vita. Quest’albero precede il patriarca Abramo di 800 anni!

Un tesoro da condividere

Nel marzo del 1974 dei contadini cinesi erano intenti a scavare un pozzo quando fecero una scoperta sorprendente: sepolti sotto l’arido terreno della Cina centrale c’era un intero esercito in terracotta, figure a grandezza naturale risalenti al III secolo a.C. Questo spettacolare ritrovamento comprende 8,000 soldati, 150 cavalli e 130 carrozze trainate da 520 cavalli. L’Esercito di Terracotta è diventato uno dei più famosi siti turistici della Cina, con milioni di visitatori l’anno. Questo sorprendente tesoro è rimasto nascosto per secoli e ora il mondo può finalmente ammirarlo.

Chi è Gesù per te?

In un’intervista al giornale, Albert Einstein raccontò: “Da bambino sono stato istruito nella Bibbia e nel Talmud. Sono ebreo, ma provo un profondo fascino verso la luminosa figura del Nazareno . . . Nessuno può leggere i Vangeli senza sentire la reale presenza di Gesù: la sua personalità pulsa in ogni parola. Nessun mito è pieno di tanta vita”.

E tu, quanto vali?

Si narra che nel 75 a.C. un giovane nobile romano chiamato Giulio Cesare fu rapito dai pirati e tenuto prigioniero per ottenere un riscatto. Quando chiesero una somma enorme, Cesare rise e disse che evidentemente non avevano idea di chi lui fosse e insistette perché raddoppiassero la cifra del riscatto. Perché? Perché credeva di valere di più.

Un nuovo scopo

Jacob Davis era un sarto con un problema. In America occidentale a metà Ottocento la Corsa all’Oro era all’apice e i pantaloni dei minatori continuavano a strapparsi. La sua soluzione? Davis si recò presso la vicina azienda tessile di cui era proprietario Levi Strauss, comprò quella stoffa pesante e un po’ rigida che si usava per cucire le tende e ne ricavò resistenti pantaloni per minatori: così nacquero i blue jeans. Oggi i denim jeans esistono in un’infinità di versioni e marche (anche Levi’s) e sono forse il capo d’abbigliamento più popolare al mondo. Tutto perché ad un materiale usato per le tende fu dato un nuovo scopo.

Argomenti correlati

> Il nostro pane quotidiano

Molto buono!

Certi giorni sembrano avere un filo conduttore, dall’inizio alla fine. Recentemente mi è capitato uno di quei giorni. Il nostro pastore ha iniziato il suo sermone su Genesi 1 con una presentazione di fotografie stupefacenti sulla fioritura delle piante. Poi, a casa, guardando i social media ho trovato numerosi post sui fiori. Ancora più tardi, durante una passeggiata nel bosco, siamo rimasti incantati dai colori meravigliosi dei fiori intorno a noi: trillium, calendule e iris selvatici.

Impregnato della Parola di Dio

Quando nostro figlio Xavier era molto piccolo, lo portammo in gita all’acquario di Monterey Bay. Mentre entravamo nell’edificio, gli indicai una grande scultura che pendeva dal soffitto: “Guarda, una megattera!”

Per servire

Nella nostra chiesa erano appena stati designati dei nuovi responsabili. Per simboleggiare il loro ruolo di servitori, gli anziani parteciparono a una memorabile cerimonia di lavanda dei piedi. Ciascuno di loro—compreso il pastore—lavò i piedi agli altri responsabili di fronte a tutta la congregazione.