Our Authors

View All

Articles by Tim Gustafson

Non ce la faccio

“Non ce la faccio, basta!” diceva sconsolato lo studente. Su quella pagina vedeva solo tante parole scritte in piccolo, idee difficili e una scadenza impietosa. Aveva bisogno dell’aiuto del suo insegnante.

Dio delle profondità

“Quando ti immergi nel mare profondo, ogni volta che prendi un esemplare puoi trovare una nuova specie,” afferma il biologo marino Ward Appeltans. In un solo anno, di recente, gli scienziati hanno identificato 1,451 nuove forme di vita nel mare. Semplicemente sappiamo a malapena la metà di quello che c’è lì sotto.

Appartenenza

Così parla il Signore che ti ha fatto: “Non temere . . . Io [ti] ho scelto!” Isaia 44:2

E nella verità

Anni fa sono stato ad un matrimonio di un uomo e una donna provenienti da due Paesi diversi. Unire diverse culture può essere bellissimo, ma in questa occasione la cerimonia prevedeva un mix di tradizioni cristiane e rituali di credenze politeiste.

L’ultima chiamata

Dopo aver servito per due decenni il suo Paese come pilota d’elicottero, James tornò a casa e lavorò come insegnante. Ma aveva nostalgia degli elicotteri, così prese a lavorare per l’elisoccorso e a trasportare i feriti all’ospedale più vicino. Volò ancora per molti anni.

Non La Lettura di Oggi

“Ascolta!” mi disse mia moglie al telefono, “C’è una scimmia nel nostro giardino!” Poi allungò il telefono per farmi sentire. Effettivamente sì, il verso sembrava proprio quello di una scimmia. Il che è strano, dato che la colonia di scimmie selvagge più vicina sta a 3,000 km di distanza.

Origini difficili

“Di dove sei?” Spesso usiamo questa domanda per conoscere meglio qualcuno. Ma per molti di noi la risposta è complicata. Non sempre vogliamo condividere tutti i dettagli.

Disprezzato per tutto questo

Susannah Cibber è diventata famosa nel Settecento per il suo talento come cantante. Al tempo stesso, però, era nota per i suoi scandalosi problemi coniugali. Ecco perché quando fu eseguita la prima del Messiah di Handel a Dublino, nell’aprile del 1742, molti del pubblico non approvavano che il ruolo della solista fosse stato dato a lei.

Lettere a casa

Lontani da casa e sotto addestramento per la Seconda Guerra Mondiale, le reclute americane usavano umorismo e la corrispondenza con le famiglie per scaricare la tensione del momento. In una di queste lettere a casa, un ragazzo descrive il momento dei vaccini con divertente esagerazione: “Due ufficiali medici ci hanno inseguito con un arpione. Poi ci hanno afferrato e inchiodato al pavimento, tenendoci fermi, uno per braccio”.