Our Authors

View All

Articles by Patricia Raybon

Aspetta il Messia

Il meccanico sembrava giovane, troppo giovane per risolvere il nostro problema, una macchina che non partiva. “Ma è appena un ragazzo,” mi sussurrò mio marito Dan, dubbioso. Quello scetticismo nei confronti del giovane meccanico mi ricorda un po’ i commenti dei cittadini di Nazaret che si domandavano chi fosse Gesù.

Onorare Dio con ringraziamenti

La dottoressa non era accigliata, nonostante stesse parlando con mio marito del cancro che gli era stato appena diagnosticato. Con un sorriso, gli ha dato un consiglio: iniziare ogni giorno ringraziando. “Per almeno tre cose,” ha aggiunto. Dan le ha detto che ci avrebbe provato, sapendo che la riconoscenza apre il cuore e aiuta a trovare forza nella bontà di Dio. Da allora, Dan inizia ogni giorno con parole di ringraziamento. Grazie, Dio, per una buona notte di sonno. Per il mio letto pulito. Per il sole. Perché c’è la colazione sul tavolo. Per il sorriso sulle mie labbra.

Chiedere aiuto

La sua email arrivò durante una giornata molto lunga. Non la aprii. Stavo lavorando intensamente per aiutare una famiglia a elaborare la notizia di una malattia molto seria. Non avevo tempo, quindi, per distrazioni di altro tipo.