Our Authors

View All

Articles by Cindy Hess Kasper

Un Padre perfetto

Un giorno mio padre ammise: “Quando eri piccola, sono stato poco presente”.

Posture del cuore

Quando mio marito suona l’armonica nel nostro gruppo di lode, noto che a volte chiude gli occhi durante certi canti. Mi dice che lo aiuta a concentrarsi e a tenere lontane le distrazioni, in modo da poter suonare al meglio e restare solo con la sua armonica, la musica e se stesso – lodando Dio.

Commettere errori

“Sono stati commessi degli errori”, fu l’unica cosa che l’amministratore delegato ammise quando venne fuori che la sua azienda era coinvolta in attività illegali. La sua espressione era dispiaciuta, ma non riusciva ad ammettere che avesse sbagliato proprio lui personalmente.

Un amore sicuro

Nel giugno del 2015 la città di Parigi ha rimosso 45 tonnellate di lucchetti dalla ringhiera del ponte pedonale Des Arts. È un gesto romantico diffuso quello di segnare le iniziali dei nomi della coppia su un lucchetto, agganciarlo alla ringhiera, chiudere la sicura e gettare la chiave nella Senna sottostante.

Fama e umiltà

Molti di noi sono ossessionati dalla fama: forse desideriamo diventare famosi in prima persona oppure amiamo seguire ogni dettaglio della vita di personaggi noti. Viaggi promozionali per libri o film in tutto il mondo. Interviste nei talk-show televisivi. Milioni di followers su Twitter.

Il libro da bere

Siccome in alcune parti del mondo è difficile trovare dell’acqua pulita, un’organizzazione chiamata Water is Life (l’Acqua è Vita) ha sviluppato una meravigliosa risorsa chiamata “Il Libro da Bere”. La carta del libro è coperta da nano-particelle d’argento che filtrano quasi il 99,9 per cento dei batteri dannosi! Ogni pagina può essere strappata dal libro e usata più volte per filtrare fino a 100 litri d’acqua, al costo di soli quattro centesimi per pagina.

Fare preparativi

Mentre vegliavamo il corpo defunto di mio suocero nella bara, uno dei suoi figli andò a prendere il martello del papà e lo appoggiò accanto alla sua mano. Anni dopo, quando morì mia suocera, uno dei suoi figli infilò tra le sue mani un paio di ferri per lavorare a maglia. Questi dolci gesti furono di consolazione per noi, mentre ricordavamo quanto spesso avevano usato quegli attrezzi durante la loro vita.

Ricordando . . .

Uno degli aspetti più difficili della vecchiaia è la paura della demenza o della perdita della memoria a breve termine. Eppure il dottor Benjamin Mast, esperto di Alzheimer, ha notizie incoraggianti. Il medico afferma infatti che la mente dei pazienti è spesso così “strutturata” e “abitudinaria” che riescono a sentire un vecchio inno e cantare ogni singola parola. Egli suggerisce che attività spirituali come leggere le Scritture, pregare e cantare inni fa in modo che la verità venga “impressa” nella mente, pronta all’uso quando serve.

Evidente vulnerabilità

Dopo diverse settimane da un intervento chirurgico alla spalla, mentre ero ancora in convalescenza, avevo paura. Ormai mi ero abituata ad usare il supporto per il braccio, ma sia il mio chirurgo che il fisioterapista mi avevano detto che dovevo smettere di indossarlo. Allora notai questa indicazione: “A questo punto della convalescenza, l’uso del supporto è sconsigliato, eccetto come segno visibile di vulnerabilità in un ambiente incontrollato”.

Argomenti correlati

> Il nostro pane quotidiano

Molto buono!

Certi giorni sembrano avere un filo conduttore, dall’inizio alla fine. Recentemente mi è capitato uno di quei giorni. Il nostro pastore ha iniziato il suo sermone su Genesi 1 con una presentazione di fotografie stupefacenti sulla fioritura delle piante. Poi, a casa, guardando i social media ho trovato numerosi post sui fiori. Ancora più tardi, durante una passeggiata nel bosco, siamo rimasti incantati dai colori meravigliosi dei fiori intorno a noi: trillium, calendule e iris selvatici.

Impregnato della Parola di Dio

Quando nostro figlio Xavier era molto piccolo, lo portammo in gita all’acquario di Monterey Bay. Mentre entravamo nell’edificio, gli indicai una grande scultura che pendeva dal soffitto: “Guarda, una megattera!”

Per servire

Nella nostra chiesa erano appena stati designati dei nuovi responsabili. Per simboleggiare il loro ruolo di servitori, gli anziani parteciparono a una memorabile cerimonia di lavanda dei piedi. Ciascuno di loro—compreso il pastore—lavò i piedi agli altri responsabili di fronte a tutta la congregazione.