Mese: marzo 2019

La più grande missione di salvataggio

Il 18 febbraio 1952 una forte tempesta spezzò la petroliera SS Pendleton in due pezzi, a dieci miglia al largo della costa del Massachusetts. Più di quaranta marinai erano intrappolati a poppa, in balia di onde violente e vento forte.

Accogliere gli stranieri

Quando i miei amici trascorsero un periodo in Moldavia, uno dei Paesi più poveri d’Europa, furono stupiti dal caloroso benvenuto che ricevettero lì, soprattutto da parte di altri cristiani. Una volta andarono a casa di una coppia molto povera della chiesa, che però aveva preso in affido diversi bambini rimasti soli. La coppia trattò i miei amici con grande onore: offrirono loro del tè e, nonostante le proteste, qualcosa da mangiare. Quando i miei amici lasciarono casa loro, carichi di anguria e altra frutta e verdura, si meravigliarono per l’ospitalità ricevuta.

Gentile ma potente

Mentre l’occupazione del nemico avanzava anche in Olanda, Anna Frank e la sua famiglia si prepararono con coraggio a trasferirsi in un nascondiglio segreto per sfuggire al pericolo. Per due anni, durante la Seconda Guerra Mondiale, si nascosero lì, prima di essere scoperti e inviati in un campo di concentramento. Eppure Anna, scrivendo il suo (poi famoso) Diario, disse: “Alla lunga, l’arma più affilata di tutte è uno spirito dolce e gentile”.

Fuggire dai rumori

Diversi anni fa, la preside di una scuola superiore suggerì agli studenti di andare con lei per una serata in cui “staccare la spina”. Gli studenti dissero di sì, ma fecero molta fatica a mettere via i propri cellulari e a entrare nella cappella. Per un’ora intera restarono in silenzio, immersi in un’atmosfera di musica e preghiera. Più tardi, uno dei partecipanti descrisse l’esperienza come “una meravigliosa opportunità per calmarsi . . . un luogo per spegnere ogni rumore di sottofondo”.

Profitti sull’investimento

Nel 1995 gli investitori del mercato azionario americano ricavarono profitti da record: in media, un ritorno del 37,6% sui dollari investiti. Poi nel 2008 gli investitori persero quasi esattamente la stessa cifra: in negativo del 37,0%. Gli anni nel mezzo avevano visto rendimenti variabili, facendo sì che coloro che avevano soldi sul mercato si chiedessero—a volte con timore—cosa ne sarebbe stato del loro investimento.

Quando non vieni scelto

Il post del mio amico, su Facebook, annunciava che aveva appena terminato un progetto. Molti si congratularono con lui, ma quel post fu per me come un coltello nella piaga. Il progetto infatti doveva essere mio. Ero stato scavalcato, e non sapevo nemmeno bene perché.

Proprio lì con noi

La donna era completamente assorta a guardare lo scaffale più in alto, dove c’era il barattolo di salsa di pomodoro. Ero stato lì accanto a lei per circa un minuto, nel corridoio della corsia del supermercato, indeciso su cosa prendere. Ora, io non ho problemi con gli scaffali alti, dato che sono anch’io un uomo piuttosto alto. Lei, al contrario, non era alta per niente. Le parlai per chiederle se potevo aiutarla. Trasalì, poi mi disse: “Accidenti, non mi ero nemmeno accorta che lei fosse qui. Sì, mi aiuti per favore”.

Quale scopo nel dolore?

Quando Siu Fen scoprì di avere un problema ai reni e che avrebbe avuto bisogno della dialisi per il resto della sua vita, sentì di non voler più vivere. Ormai in pensione e rimasta sola, Siu era credente da molto tempo e non vedeva il motivo di prolungare ancora la sua vita. Ma i suoi amici la convinsero a perseverare, a iniziare la dialisi e a confidare in Dio per l’aiuto necessario.

In cerca di tesori

Tesori nascosti. Sembra un’idea da libri per bambini. Eppure l’eccentrico milionario Forrest Fenn afferma di aver lasciato una scatola di gioielli e oro—dal valore di 2 milioni di dollari—da qualche parte nelle Rocky Mountains. Molte persone sono andate in cerca di quella scatola. E, tra l’altro, quattro persone hanno perso la vita nel tentativo di farlo.